Verità e finzione in "Dumpers chiatta sul Volga": ciò che era in realtà il lavoro Burlatskii

• Verità e finzione in "Barge Dumpers sul Volga": qual è stato il lavoro in realtà Burlatskii

Il dipinto "Barge Dumpers sul Volga", è diventato famoso Ilya Repin, dalla sua comparsa ha causato recensioni contrastanti. Qualcuno ammirato l'abilità dell'artista, qualcuno lo ha accusato di deviare dalla verità della vita. Perché il celebre dipinto provocò uno scandalo a livello statale, e come Repin effettivamente peccato contro la realtà?

Verità e finzione in Verità e finzione in

Queste immagini sfortunato laceri, guadagnandosi da vivere superlavoro, noto a tutti nei libri di testo scolastici. Barcaioli nei secoli XVI-XIX. Sono stati stipendiati lavoratori che utilizzano lo spago tirare imbarcazioni fluviali contro corrente. Battellieri unito il gruppo di 10-45 persone, sono donne e cooperative. Nonostante il duro lavoro, per la stagione (primavera o autunno) trasportatori potrebbero guadagnare così tanto, poi entro un anno e mezzo per vivere comodamente. A causa della povertà e scarsità dei raccolti nelle barcaioli erano talvolta contadini, ma per lo più impegnati in questi barboni di lavoro e senza fissa dimora.

Verità e finzione in

Shubin sostiene che nel XIX secolo. barcaioli funzionano così: chiatta montato un grande tamburo con una ferita sulla sua corda. La gente saliti sulla barca, presa da un'estremità del cavo con tre ancoraggi e navigato a monte. Ci sono stati gettati in acqua uno per uno di ancoraggio. Barcaioli sulla chiatta tirato dalla corda da prua a poppa, avvolgimento sul tamburo. Così hanno "tirato su" chiatta a monte tornavano, e il ponte sotto i loro piedi in movimento in avanti. Avvolgimento del filo, che ancora una volta è andato a prua della nave e fare la stessa cosa. Lungo la riva dovuto tirare solo quando la nave stava affondando arenata. Ciò è dimostrato dal episodio Repin - un caso isolato.

Verità e finzione in

Nello stesso eccezione alla regola possono essere menzionati e mostrato nella foto della strada. Shoreline - fascia costiera in cui i trasportatori si muovevano su ordine dell'imperatore Paolo non si costruisce edifici e recinzioni, ma i cespugli, pietre e luoghi paludosi c'era abbastanza. Nella foto Repin deserta e anche la riva - una parte perfetta del modo, che era in realtà un po '.

Verità e finzione in

Il dipinto "La barca Dumpers sul Volga" è stato scritto in 1870-1873., Quando piroscafi sostituiti barca a vela, corteccia, e la necessità di manodopera Burlatskii scomparso. Anche nella metà del XIX secolo. lavoro barcaioli cominciò a sostituire la trazione della macchina. Vale a dire, in questo momento il quadro è già l'argomento era scarsamente rilevante. Pertanto scandalo quando "Barcaioli" Repin nel 1873 è stata inviata al Salone Mondiale di Vienna. Ministro russo delle ferrovie era indignato: "Be ', che hai tirato difficile scrivere questa immagine ridicola? Perché in questo modo antidiluviano di trasporto che sono già stati ridotti a zero, e presto su di esso non sarà nemmeno un accenno!". Repin ma ha frequentato il granduca Vladimir Alexandrovich, che ha parlato non solo con approvazione per il lavoro dell'artista, ma anche acquisito la sua collezione personale.

Verità e finzione in

"Barcaioli" Repin ha scritto in 29 anni, finendo i suoi studi presso l'Accademia di Belle Arti. Alla fine degli anni 1860. andò agli schizzi a Ust-Izhora, dove è stato colpito da ciò che ha visto sulla shore team di barcaioli. Per saperne di più l'interesse dei suoi personaggi, Repin si stabilì per l'estate nella regione di Samara. La sua ricerca non può essere considerato grave in quello che lui stesso ha ammesso: "Devo confessare francamente che non mi occupo di vita quotidiana e la struttura sociale dei contratti con i proprietari dei barcaioli; Ho chiesto loro solo per dare qualche seria il suo caso. A dire il vero, ho anche vagamente sentito qualche storia o i dettagli del loro rapporto con i proprietari di questi ragazzi e sanguisughe ".

Verità e finzione in

I. Repin. Haulers chiatta sul Volga. Frammento: vado avanti * * urto accanto a loro - podshishelnye * *

Tuttavia, "La barca Dumpers sul Volga" si presenta come la gerarchia dei lavoratori dipendenti: nella cinghia anteriore sempre andare autotrasportatore forte ed esperto chiamato "bump" - ha impostato il ritmo del movimento. Dietro di lui erano "onerosa", che ha lavorato per il grub, perché tutto il tempo per sperperare il salario all'inizio del percorso, hanno cacciato "diligente". Tutti intensificato, "bump" canzoni portano il canto o semplicemente gridato la parola. Nel ruolo di "dossi" Repin raffigurato Kanin - prete spretato che ha servito in autotrasportatori. Con lui l'artista ha incontrato sul Volga.

Verità e finzione in

I. Repin. Haulers chiatta sul Volga. Un frammento di sinistra - * * legato, a destra - cucinare bancarelle

Nonostante l'esistenza di prototipi reali, nei circoli accademici "Barcaioli" chiamato "il più grande profanazione del arte", "verità sobria realtà miserabile". I giornalisti hanno scritto che Repin incarnato "piccola idea magro, trasferito ad un foglio di giornale stateek ... realisti che avevano attinto la loro ispirazione." In una mostra a Vienna, troppi ora accolta con sconcerto. Uno dei primi a stimare la vera immagine potrebbe F. Dostoevskij, la cui ammirazione recensioni successivamente prelevati e intenditori d'arte.

Verità e finzione in

I.Repin. Haulers chiatta sul Volga. Frammento: * * sorvegliante, hack guidato